Siamo in stagione di earnings e ormai ogni giorno la piattaforma EzTradeport sforna alcune decine di segnali. La maggior parte nascono come naked put, ma noi qui cerchiamo credit put spread capaci di soddisfare alcuni requisiti di redditività statistica ben definiti, e di occasioni in questo senso non ne capitano decine al giorno, anzi…

Ad oggi c’è un solo segnale che rispecchia tutti i requisiti, ed è l’ennesima farmaceutica, ANIP, nello specifico.

Titolo dai fondamentali piuttosto negativi, se non fosse per una aspettativa di crescita degli utili nei prossimi 3 anni nell’ordine del 61% medio annuo, il che dovrebbe portare l’azienda all’utile già nella seconda parte del 2022, mentre oggi non fa profitti.

Onestamente vedo molte più ombre che luci nel bilancio, e non mi azzarderei a mettere in portafoglio questa operazione, che comunque segnalo per dovere di cronaca: short put 35 scadenza 17 dicembre, indicativamente a 0.70.

Tra l’altro, ieri il titolo ha sparato violentemente verso l’alto, balzando da 35 a 60$. Dopodomani verranno comunicati gli earnings e la sparata di ieri è dovuta all’approvazione da parte della FDA di un gel per il trattamento di alcuni disordini cronici severi.

La possibilità di aprire la posizione al prezzo indicato (o anche a prezzo migliore, se ci fosse l’occasione) è fortemente subordinata a quello che succederà oggi.

Vediamo che succede, se ci saranno le condizioni inserirò comunque il titolo in contabilità per tenere aggiornato il diario di trading della walk forward analysis.

Devo ancora dare seguito al problema del money management di cui vi ho parlato nel Magazine di settembre, quindi per il momento non so indicare quale quantità di opzioni andrebbe inserita in portafoglio per rispettare i vincoli di strategia, ma la contabilità la possiamo comunque alimentare con un solo pezzo, poi andremo ad applicare a ritroso la corretta strategia di MM una volta che l’avremo definita.

Buon lavoro a tutti.

Domenico Dall’Olio

DISCLAIMER

Si ricorda che queste analisi hanno unicamente finalità formative e informative e che non devono essere interpretate come consigli di trading o sollecitazione all’investimento.

La strategia si fonda su un lungo backtest, ma non è mai stata sottoposta a verifica in reale, quindi non se ne conoscono le metriche effettive in out of sample.

L’intento di questa rubrica è tenere una sorta di “diario di trading” sempre aggiornato, per sottoporre a verifica empirica la bontà della strategia.

Questa strategia richiede capitali elevati e può esporre a drawdown significativi.

L’autore di questo articolo è iscritto all’Ordine dei Giornalisti e potrebbe detenere gli strumenti di cui parla, sebbene in misura non rilevante, oppure potrebbe essere interessato ad aprire una posizione (sempre comunque non rilevante) sugli strumenti di cui parla.

Eventuali decisioni di trading sono in capo al lettore, il quale si assume la responsabilità delle proprie azioni e della gestione di eventuali evoluzioni sfavorevoli delle posizioni assunte.

Nessuna responsabilità per eventuali perdite può essere ricondotta ad eztradeitalia.it o alle persone che la rappresentano, o anche alla piattaforma EzTradePort (da cui derivano le analisi operative qui riportate), né a EzTrade.com che la fornisce.